Mobile Proximity

Mobile Proximity: il marketing online che intercetta gli utenti intorno a te

Grazie al Proximity Marketing puoi intercettare potenziali clienti che si trovano nei paraggi o dentro il tuo punto vendita

mobile-proximity

Il Proximity Mobile Marketing è una tecnica di engagement basata sul concetto di “prossimità” temporale e fisica. Questa tipologia di Mobile Marketing riesce a intercettare gli utenti che si trovano vicino a un determinato luogo d’interesse (come ad esempio dentro un punto vendita oppure immediatamente al di fuori di esso) attraverso l’erogazione di contenuti e push notification sui loro mobile device.

Il Proximity Marketing può essere utilizzato per comunicare al consumatore diverse tipologie di contenuti: dalle promozioni ai codici sconto, dalle offerte in negozio ai contenuti personalizzati. Possiamo adottare questa tecnica di Mobile Marketing anche per richiedere ai consumatori un riscontro alla fine dell’esperienza d’acquisto che hanno appena vissuto in-store, oppure per attivare un meccanismo di incentivazione all’acquisto, invitando gli utenti a ritornare nel negozio (Customer Loyalty).

I contenuti del Proximity Marketing vengono inviati agli smartphone e ai tablet degli utenti attraverso i beacon, dispositivi hardware che erogano segnali Bluetooth, per questo possiamo parlare anche di “Bluetooth marketing”. È proprio attraverso il protocollo BLE (o Bluetooth Low Energy), infatti, che i beacon sono in grado di comunicare con i dispositivi degli utenti compatibili con questa tecnologia, in pratica con tutti i device di ultima generazione. Solo i più datati, infatti, non riescono a supportare la tecnologia beacon, ovvero tutti gli iPhone precedenti alla versione 4 e gli smartphone Android precedenti alla versione 4.3.

Quando si parla di Mobile Marketing spesso si accenna agli iBeacon. La differenza tra beacon e iBeacon sta nel fatto che il beacon è l’hardware, mentre l’iBeacon è la tecnologia che Apple ha brevettato con l’obiettivo di ricevere contenuti sui propri smartphone se localizzati all’interno dell’area d’azione di un beacon.

I beacon possono essere posizionati all’interno del punto vendita con l’obiettivo di intercettare i potenziali consumatori già dentro al negozio, oppure appena al di fuori di esso grazie a un perimetro geografico virtuale (o Geofence), con l’obiettivo di comunicare a chi si trova all’esterno del punto vendita.

Di fondamentale importanza è adottare una strategia di comunicazione e un tipo di messaggio che siano focalizzati non tanto sulla visibilità del brand o del prodotto, come nel caso della Brand Awareness o delle Digital PR, quanto sulla vendita dei prodotti. Promozioni, sconti, omaggi o comunicazioni simili sono leve molto efficaci e soprattutto di grande interesse per il consumatore in procinto di entrare nel punto vendita o già al suo interno. È proprio questo genere di messaggi, infatti, ad essere estremamente efficace nell’ambito del Proximity Marketing.

Adottare una strategia di Mobile Proximity è consigliabile se si desidera offrire al proprio consumatore un’esperienza integrata on e offline e se si vuole arricchire il livello di engagement dei propri utenti con la marca e il suo universo valoriale.

Da ultimo, ma non meno importante, grazie alla capacità del Proximity Marketing di influenzare i consumatori proprio nel momento in cui potenzialmente stanno per procedere all’acquisto, questo tipo di Mobile Marketing è consigliabile se si vuole incrementare le proprie vendite offline e fidelizzare i propri clienti.

Richiedi Maggiori Informazioni

Ho letto e accetto l'informativa della privacy

More Service